Otto di Mattina

Otto di mattina di una domenica di Luglio.
Piazza della Repubblica di Pontremoli sonnacchiosa e svogliata, con i primi avventori dei bar intenti a tuffare paste e cannoli in cappuccini fumanti. Vestiti eleganti e camicie stirate sottolineano l’aria di festa. In questo quadro la mia tenuta, pantaloncini corti, zaino e scarponi, stona come le macchie di caffè sulle tovaglie bianche ed inamidate dei bar a cui passo a fianco.

IMG_2156

Pochi mi notano e se lo fanno non si soffermano a lungo sulla mia figura. Come un fantasma, leggero ed inconsistente, passo nelle loro vite e me ne vado
Oggi percorrerò la Via Francigena da Pontremoli al Passo della Cisa, tappa 22, fermandomi però a Previdé, al B&B l’Eremo Gioioso dove, assieme a Luca Contieri e Mimmo Lanzafame, visiterò l’esposizione fotografica di quest’ultimo, Mimmo, all’interno della manifestazione “Obiettivo sulla Via Francigena”.

Sulla prima salita, poco dopo il vecchio ospedale, mi superano tre autovetture ed un po’ di invidia, solo un po’, oppure no, qualcosa di più, la provo. Sto già cominciando a sudare, e sarà così per tutto il giorno grazie alla forte umidità, mentre loro, belli comodi sopra i sedili mi superano senza fatica alcuna e se ne vanno facendomi “mangiare la polvere”. Li invidio, vero, e più di un po’ ma, giusto il tempo di vederli scomparire qualche metro più avanti, poi mi concentro sui miei passi e sul mio corpo, arrugginito dopo qualche settimana di inattività, e l’invidia viene dimenticata dal piacere dell’aria sulla pelle, del sole sul viso, e da ogni piccola cosa in grado di attirare lo sguardo e generare sensazioni positive che solitamente mi assalgono quando cammino con il giusto piglio e le giuste motivazioni.

IMG_2141

Non avevo mai percorso questa tappa, sarà una sorpresa, davvero una piacevole sorpresa. Non è una speranza ma una certezza.
Attraverso Arzengio, borgo bizantino con le facce in pietra di Giorgio Pasquali, mi inerpico su per la Via Crucis con le XIV stazioni in pietra a scandire il mio procedere, mi immergo in boschi ombrosi, ricchi di vita e rumorosi. Scorgo una yurta mongola di fronte alla Taberna Potami a Toplecca, mi sorprendo a fissarla, un oggetto fuori dal proprio contesto. Attraverso il fosso della Spergiura e del Fratello; luoghi talmente ricchi di fascino e pregni di storia, almeno a me così pare, da sentire quasi le voci e scorgere le ombre delle persone che da qui sono passate. I miei piedi continuano a calpestare la pavimentazione originaria di una mulattiera bellissima.
Raggiungo Casalina, mi soffermo a vedere il paesaggio ed il ponte dell’autostrada lontano, moderna Francigena ma senza fascino e senza personalità. In prossimità di Groppodalosio attraverso un ponte romano, di una bellezza unica, in grado da solo di fare la fortuna di città e paesi meno fortunati dei nostri. Ed infine raggiungo Previdè dove in compagnia di Luca e Mimmo (Stefano, loro compagno di avventura ci saluta quasi subito impegnato in una gara contro il tempo per arrivare a prendere un treno che non può perdere) pranzo, visito la mostra, bellissima e ben organizzata dall’associazione Lunicafoto, e chiacchiero con i proprietari dell’Eremo Gioioso.
Due persone davvero gentili, con una struttura ben tenuta e curata nella quale riposare tra una tappa e l’altra oppure soggiornare per qualche giorno visitando la Valdantena. Due persone, ne esistono altre per fortuna, con un sogno da realizzare e la voglia di conservare e valorizzare un territorio. Fosse per loro probabilmente passeremo la giornata a chiacchierare sulle possibilità della zona, sulle conoscenze comuni e sulle decine di mancanze e lacune da sanare. Non abbiamo, purtroppo, tutto quel tempo, dobbiamo rimetterci in movimento se vogliamo arrivare a Pontremoli in tempo per i treni che, con orari differenti, riporteranno Luca e Mimmo a casa.

 

Per me si tratta di ricalcare gli stessi passi dell’andata, ripercorrere gli stessi luoghi ma questa volta chiacchierando piacevolmente con due persone particolarmente interessanti. Mimmo ha scattato le foto lo scorso anno, quando in cammino da Milano a Roma, è stato protagonista principale del film girato da Luca – Le energie invisibili: da Milano a Roma in cammino – film documentario che sta riscuotendo interesse e curiosità.
La camminata, inframmezzata da conversazioni e da momenti di silenzio, soprattutto miei, per recuperare fiato dopo qualche pezzo in salita, scorre piacevole e a Topelecca, ospiti di Alessandro, il proprietario della Taberna Potami, si arricchisce di dettagli e particolari.
Alessandro è un appassionato di fotografia, nel particolare di fotografie grande formato, scattate con macchine, per quanto io profano possa capirne, del secolo scorso. Quelle insomma abituati a vedere nei film western, in legno e gomma, con obiettivi che sembrano uscire da fumetti “steampunk”, in ottone e vetro, luccicanti e ricchi di misteri.
Servirebbe un’altra giornata per approfondire quanto Alessandro, da vero appassionato, ci condensa in poche decine di minuti. Un altro momento in grado di testimoniare come momenti interessanti si possano trovare in qualsiasi posto, anche in paesi infinitamente piccoli ed isolati.

 

Alla fine, dopo l’ultima discesa, Pontremoli si palesa sotto di noi.
Siamo al termine della nostra giornata. Un’altra piacevolissima giornata trascorsa ad approfondire e conoscere luoghi meno noti e battuti del nostro territorio. Un’altra giornata passata in compagnia di persone straordinarie, piene di “energie invisibili” in grado di fare apprezzare, ancor di più ed ancora più intensamente, le piccole cose.

Ma non è davvero la fine; a Pontremoli ci aspetta il Pontremoli Foto Festival ed alcune delle organizzatrici, le stesse di “Obbiettivo sulla Via Francigena”, ci fanno compagnia mentre ci rilassiamo bevendo qualcosa al Caffè Letterario. Altre storie, altri incroci, altre passioni…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...