Guardiani secolari…

Castagni secolari montano la guardia ai lati del sentiero. Sono stati messi in quelle posizioni proprio con quell’intento, non ho dubbi a riguardo.

Castagno
Fotografia di Alessandra

Mentre saliamo sentiamo il loro sguardo sul nostro incedere. Scandagliano le nostre anime alla ricerca di sentimenti ostili che possano vietarci l’accesso. In quel caso, ne sono sicuro, farebbero in modo di allontanarci dal tracciato confondendo le tracce oppure i nostri sensi impendendoci di arrivare alla Tecchia di Tenerano. I rami ampi e nodosi danzano sospinti dal vento, ma sembrano pronti a bloccare ogni nostra eventuale forzatura per scaraventarci lontano se solo scorgessero qualche elemento oscuro dentro di noi.
Le nostre intenzioni devono essere buone, ed è proprio cosi, non ci sono dubbi, perché dopo una decina metri di duro inerpicarsi la maestosa volta della Tecchia si apre davanti a noi. Dopo due anni posso finalmente dire di averla trovata. Nell’escursione precedente (leggi qui) non ero riuscito a raggiungerla, mi ero fermato alla base della ripida salita rinunciando a quello spettacolo. Avevo avuto dei buoni motivi, certo, ma ora sono felice di aver rimediato a quell’insuccesso.

IMG_3150IMG_3156
Un’apertura maestosa, una bocca pronta a mordere ed ingoiare chiunque provi a sfidarla. Un luogo suggestivo capace di mettere in soggezione. La maestosità della natura, la grandiosità dei colori, il continuo scrosciare dell’acqua che scorre velocemente a valle. Elementi in grado di creare un quadro perfetto. E noi ci sentiamo piccoli, quasi insignificanti. All’interno di queste pareti si riparavano uomini e donne del neolitico. Cocci di ceramica e resti di animali vennero ritrovati durante i primi scavi effettuati nel passato. La grotta è ancora qua, dopo migliaia di anni a ricordarci le diverse scale temporali su cui arranchiamo.

 

Non sono solo in questa escursione, mi ha accompagnato Alessandra ed è grazie alla sua voglia di esplorare se, dopo aver passato un po’ di tempo dentro la grotta, ci arrampichiamo ancora più in alto alla ricerca di avventure. E, per fortuna, non mancano. Troviamo un altro meraviglioso anfratto nel quale infilarci. Un luogo inaspettato, bellissimo, emozionante. E come trattenere la curiosità? Non si può ed allora si entra…

IMG_3172

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...