Prima o poi succederà…

<< Prima o poi succederà. Lo sai vero? >>

<< Che cosa? >>

<< Che qualcuno chiami i carabinieri>

<< E va beh…non facciamo nulla di male>>

<< Lo so! Ma sono le 23.45. Un po’ tardi per passeggiare in un borgo. Non credi?>>

<< Siamo andati altre volte. Quasi sempre a dire il vero, ma se non vuoi no…>>

<< Certo che andiamo. Ho solo detto che prima o poi arriveranno i carabinieri. Comunque, ci vuole molto per arrivare? >>

<< Una decina di minuti. Credo!>>

<< Mi sa che ho sbagliato strada!>>

<< Come?!?>>

<< Dovevo prendere l’altro bivio. Forse si faceva prima…>>

<< Va beh, ma anche da qua si arriva?>>

<< Direi di si>>

<< Diresti? >>

<< Dico. Va meglio? >>

<< Meglio! Ma dove andiamo?>>

<< A Campoli…>>

<< Conosco un paese che si chiama cosi, in Garfagnana…>>

<< Quello è Capoli, vicino a Pizza Al Serchio>>

<< Vero, hai ragione. Avevo capito male il nome. E cosa andiamo a vedere?>>

<< Non te lo dico. Sarà una sorpresa>>

<< E dai…dimmelo!>>

<< No no. Aspetterai. E poi non manca molto.>>

Ed infatti il cartello di Campoli, illuminato dai fari, appare all’improvviso. Subito dopo uno spiazzo per parcheggiare. Due macchine, non di più, sostano in attesa del mattino.

IMG-3194

<< Siamo arrivati!>>

<< Si. Parcheggio e proseguiamo a piedi>>

Il sentiero, chiamarla strada sarebbe eccessivo, parte alla nostra sinistra in leggera discesa. Le prima case del borgo sono ad una ventina di metri da noi. Una luce ad illuminare il percorso. Poco più avanti un campanile a vela, con una piccola campana che mi pare di scorgere, indica la direzione.

<< Siamo arrivati dai…pochi metri>>

<< Cosa c’è da vedere? Puoi dirmelo?>>

<< Un attimo di pazienza. Gira a destra appena finito il muro e lo vedrai.>>

<< Ehiii…ma dai!! Ma è l’originale?>>

<< Si, una delle poche in libertà! >>

<< Una Statua Stele. Ma che bella!>>

<<Molto! Visto che meritava venire fino a qua?>>

<< Lo so. Meritano sempre queste passeggiate…>>

<< Oh…ma che fai?>>

<< Se tiro la corda? Suona?>>

<< Certo che suona!>>

<< Si è mossa!>>

<<Beh certo…la stai tirando!! Metti giù quella corda>>

<< Uffa…e va bene…>>

<< Sei preoccupata di essere beccata a passeggiare in un orario insolito e poi ti metti a giocare con la corda della campana? E per di più ti sorprendi se si muove?>>

<< Non mi sorprendo! Ho solo detto che lo fa. Mica mi metto a suonare!>>

<< Ci mancherebbe altro!>>

<< Non sono scema! >>

<< Per questo vedi di smettere!>>

Mi sorride, lascia andare la corda, si avvicina e un passo dietro l’altro, senza fretta, ritorniamo alla macchina.

Una piccola visita ad una delle poche statue stele libere. Mi piace quella parola, libere! Seppur non si trovi nella sua posizione originale è bello saperla all’aperto, bagnata dalla pioggia, illuminata dal sole e dalle stelle…insomma…libera!

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Prima o poi succederà…

  1. Grazie per averci permesso di accompagnarti, anche dal mio lontano angolo del mondo? Mi sentivo come se fossi lì ad ascoltare la tua conversazione e sentire l’attesa di condividere una sorpresa speciale. Non ho dimenticato le domande a cui devo rispondere – è solo trovare le parole che mi sfuggono – ma sto cercando il momento. Grazie ancora, Oreste.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...