Sono solo…

Sono solo. Dietro di me ascolto solo silenzio. Davanti lo scroscio dell’acqua. Lontano.

IMG_3276

Alzo gli occhi e vedo muretti a secco delimitare terrazzamenti che salgono verso la cima. Campi a perdita d’occhio, coltivati, una volta, ora buoni per il bosco e per i pochi animali selvatici.  Nuvole scure, foriere di pioggia oscurano tutto lasciando filtrare una luce leggera e debole che rende il sottobosco suggestivo e minaccioso. Se non fosse per il rumore dei miei passi e lo zampettare leggero di Huka, tutto sarebbe silenzio.

Percorro un sentiero dimenticato, uno dei tanti. Uno di quelli che se chiedi agli abitanti del borgo vicino ti dicono che nemmeno esiste più, ormai chiuso e non più utilizzato.

Peccato, mi dico.

All’improvviso un rumore, passi, bestie al pascolo ed infine delle risate di bambini. Mi guardo attorno, per un lungo attimo, spaventato. Sopra di me il bosco è scomparso. Campi coltivati, legna accatastata e qualche piccola capanna. Pochi alberi e ben curati. Davanti a me quattro ragazzini sbucano da un viottolo correndo verso valle. Il fiume non è lontano e con questo caldo non è difficile immaginare dove siano diretti.

Socchiudo gli occhi, forse li sfrego con una mano.

Guardo meglio e il bosco è tornato al suo posto, le piante mi assediano e i rovi punzecchiano le mie gambe. Il silenzio è tornato a farmi compagnia.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...